Ti trovi in: > Home > COMMERCIO > Vendita al dettaglio su aree pubbliche > Ammissione alla spunta


COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE - SPUNTA

DefinizioniSPUNTA: assegnazione giornaliera dei posteggi temporaneamente non occupati dai rispettivi titolari di concessione e dei posteggi liberi;

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE: attività di vendita di merci al dettaglio e somministrazione di alimenti e bevande effettuate sulle aree pubbliche, comprese quelle del demanio lacuale, o sulle aree private delle quali il comune abbia la disponibilità, attrezzate o meno, coperte o scoperte; il commercio su aree pubbliche può essere svolto su posteggi dati in concessione per dieci anni o su qualsiasi altra area purché in forma itinerante;

AREE PUBBLICHE: strade, canali, piazze, comprese quelle di proprietà privata, gravate da servitù di passaggio ed ogni altra area di qualunque natura destinata ad uso pubblico;

POSTEGGIO: parte di area pubblica o privata della quale il Comune abbia la disponibilità, che viene data in concessione all'operatore autorizzato all'esercizio dell'attività commerciale;

MERCATO: area pubblica o privata della quale il Comune abbia la disponibilità, composta da almeno tre posteggi, attrezzata o meno, destinata all'esercizio dell'attività per uno o più o tutti i giorni della settimana o del mese per l'offerta integrata di merci al dettaglio, la somministrazione di alimenti e bevande, l'erogazione di pubblici servizi;

FIERA: manifestazione caratterizzata dall'afflusso, nei giorni stabiliti, sulle aree pubbliche o private delle quali il Comune abbia la disponibilità, di operatori autorizzati ad esercitare il commercio su aree pubbliche, in occasione di particolari ricorrenze, eventi o festività.

RequisitiL’articolo 20 della Legge Regionale 6/2010 stabilisce i requisiti soggettivi richiesti per l’esercizio dell’attività.

ProceduraGli operatori che intendono essere inseriti nella graduatoria per l’assegnazione provvisoria dei posteggi temporalmente vacanti devono presentare apposita istanza in carta semplice per l’inserimento in graduatoria.

È consentita la spunta ai titolari di autorizzazione per lo svolgimento dell’attività di commercio al dettaglio su aree pubbliche in forma itinerante o su posteggio fisso dato in concessione.
I posteggi liberi alle ore 8.00 vengono assegnati a coloro che abbiano presentato apposita istanza, in via del tutto provvisoria e secondo la graduatoria in possesso del comando di Polizia locale.
La tassa smaltimento rifiuti e il canone O.S.A.P., dovranno essere pagati di volta in volta all’agente di P.M. presente sul mercato o presso l’ufficio di Polizia locale.
Il numero dei commercianti su aree pubbliche ammessi nell’elenco di spunta non potrà essere superiore rispettivamente a dieci per il mercato di Cambiago e a cinque per il mercato di Paina.
Limitatamente al mese di agosto è consentita la spunta anche a coloro che non fossero inseriti nella graduatoria, a condizione che siano titolari di autorizzazione per il commercio su aree pubbliche.
Gli interessati potranno accedere alle aree di mercato, su richiesta verbale, solo nel caso in cui ci sia eccedenza di posti liberi, dopo l’assegnazione degli stessi a coloro che risultino inseriti in graduatoria.
In nessun caso il posteggio potrà essere occupato senza l’assenso dell’agente di Polizia locale incaricato.
Alla firma del foglio di presenza deve obbligatoriamente susseguire l’occupazione del posteggio. In caso contrario la presenza non verrà ritenuta valida.
Il commerciante iscritto nell’elenco di spunta che non risulti presente per tre mercati consecutivi o per sei mercati nel corso dell’anno, verrà cancellato d’ufficio dall’elenco, senza preavviso.
L’operatore al quale viene assegnato temporaneamente il posteggio è tenuto ad osservare tutte le norme relative all’occupazione di aree pubbliche indicate nel regolamento comunale per la disciplina dell’attività di commercio su aree pubbliche.

E’ ammesso il subingresso nella graduatoria di spunta dei mercati a condizione che venga esplicitamente indicato nell’atto notarile di compravendita.

Modulistica e AllegatiLa modulistica da utilizzare è la seguente:
- istanza di ammissione alla spunta;
- PROCURA SPECIALE ai sensi dell’art.1392 c.c. - Incarico per la sottoscrizione digitale e presentazione telematica della pratica.
In caso di subingresso occorre presentare il modello B della SCIA.

La pratica dovrà essere corredata da una serie di allegati, diversi a seconda della tipologia di attività e di intervento:
- copia del documento d’identità di tutti i soggetti che sottoscrivono l’istanza (o la procura speciale);
- copia autorizzazione commercio su aree pubbliche;
- copia carta d’esercizio;
- copia atto di cessione o dichiarazione notarile (in caso di subingresso o variazioni societarie).

Riferimenti di LeggeDecreto Legislativo 31 marzo 1998, n.114
Legge Regionale 2 febbraio 2010, n.6
Allegati
img_20S.C.I.A. Modello BSegnalazione Certificata di Subingresso / Cessazione / Sospensione e Ripresa / Cambiamento ragione sociale di Attività Produttiva
img_21S.C.I.A. Procura SpecialeIncarico per la sottoscrizione digitale e presentazione telematica della SCIA - Procura ai sensi dell'art.1392 c.c.
Presenta domanda on-lineimg_3